Portfolio: StudioDentisticoMinini

Il progetto in questione è arrivato grazie al passaparola di un mio cliente. Siamo sempre contenti quando questo succede e ci prodighiamo sempre affinché questo accada.

La situazione:

Il business locale, uno studio dentistico ha due sedi e nessun sito web: questo non ha impedito alla rete di inserirlo in vari directory di business locali: esistevano già alcune pagine discordanti su google my business e altri siti.

Il committente per ora non ha intenzione di investire tempo in content marketing ne troppe risorse al canale online. In un secondo momento, quando i numeri diventeranno interessanti si potrà pensare a una strategia che includa anche il digital marketing.

Per la prima fase quindi avevamo uoppio obiettivo:

  • Creazione di un sito moderno che non ha bisogno di troppa manutenzione
  • Accentrare tutte le informazioni che si trovano sparse su internet sul suddetto sito e fare in modo che puntino in una sola soluzione

La soluzione:

Abbiamo creato un sito con tutte le pagine necessarie, ma senza sbrodolare in contenuti non utili per i nostri primi obiettivi.
La home page, discretamente lunga, fa leva su una buona parte delle leve del neuromarketing: alla fine ha già un form di contatti, rendendola a tutti gli effetti già una squeeze page.

Le pagine interne vanno nella stessa direzione.

Contemporaneamente abbiamo cercato siti che parlano di temi correlati e citavano lo studio dentistico in questione abbiamo rivendicato il business. Prima tra tutti Google my Business.

Passi successivi:

Conclusa la prima fase,  faremo data gathering (pixel di facebook, monitoraggio traffico e raccolta lead) e aspetteremo che il sito si paghi da se coi nuovi clienti. Con questi dati potremmo approciare il digital marketing ed eventuali campagne PPC.

Commenti del cliente:

il sito:

 

Ecco i trends di Web Design previsti per il 2017

Guardando il tema grafico che un cliente aveva scelto per il suo sito in WordPress mi è venuta fuori questa frase “Il design del sito sa già di vecchio”. Quando giustamente mi ha chiesto cosa nello specifico non era abbastanza moderno, non sono stato in grado di rispondere nel dettaglio come mi sarebbe piaciuto.

A casa poi ho recuperato dai bookmark una serie di siti con degli schemi ricorrenti: ho fatto un po’ di ordine nella mia testa. Questo articolo nasce proprio da questo spunto e ha l’intenzione di scoprire dove sta andando il web design per un sito “commerciale”.

I trend del Futuro nel design di un sito internet (edizione 2017)

Ecco quindi alcune cose che consiglierò ai miei clienti nel 2017 per evitare che il sito nasca e sia già passato di moda

Mobile First: il responsive è adesso al contrario.

materialDesign_ripple
Radial Animations : Esempio perfetto di “mobile first” nel design -(c) Jovie Brett.

Google dal 1 gennaio ha cambiato – in quasi tutte le nicchie – la priorità con cui guarda i siti: prima deve essere usabile il sito visto su smartphone e solo si guarda il desktop.

Il trend non è nuovissimo ed è almeno un paio di anni che ci sono temi di wordpress stupendi sullo smartphone che non sono focalizzati sul desktop e credo che questo 2017 sarà davvero l’inizio in cui la maggior parte dei designer faranno la versione per Mobile il centro e poi da li faranno responsive per il desktop.

Strategicamente questa sfida è davvero molto interessante: lo spazio utile per far passare il messaggio scende ancora e bisognerà fare delle scelte su cosa mostrare (anche se adesso entra in gioco il long scrolling, descritto sotto)

Dal punto di vista SEO, google ha già iniziato a offrire tool per vedere quanto buono è il designemi aspetto che nel corso dell’anno ci sarà una modifica all’algoritmo.

Oltre al famoso Speedtest, c’è anche l’utile Test My site with Mobile(sempre di google) per aiutarti a ottimizzare la pagina.

Long Scrolling / Infinte Scrolling

La tecnologia ha modificato la fruizione dei contenuti, se prima l’essere “above the folder” era la legge di ogni sito, sempre di più siti moderni e superutilizzati hanno uno scrolling lunghissimo.

Il trend di Medium (cioè articoli uno in coda all’altro all’infinito) ha finalmente preso piede. Mi aspetto che escano dei temi nativi a breve (adesso alcuni sono già predisposti grazie a jetpack)

Ovviamente il layout si trasforma a una colonna, piena pagina

Immagini personalizzate

digital trends - immagini personalizzate

Ne ho già parlato altrove, ma sempre più spesso vengono fatte ricerche di contenuti dalla pagina delle immagini. Avere quindi immagini personalizzate sarà uno dei temi principali.

Le immagini Stock sono – nella maggior parte dei casi –  fintissime, inadatte, e sopratutto annacquano il valore della tuo brand dato che mille altre aziende possono utilizzarle.

Se a questo aggiungiamo che di siti “originali” come design ce ne sono sempre meno, si può comprendere quanto sia vero il problema.

Le immagini personalizate non saranno più prerogativa dell’immagine di testata / in evidenza ma anche in mezzo ai contenuti, tra a divisione di un capitolo e l’altro.

Il mio consiglio quindi fate più foto possibili, il feeling caldo di una foto fatta bene senza dover essere professionale secondo me è imbattibile al momento.

Sovrapposizione Testo e Immagini

Non banale da fare bene ma di grande effetto. Testo e immagine (Hero Image) devono unirsi bene insieme… su tutti i dispositivi.

Cinemagrafiche & Video

Video

Anche qui, nulla di nuovo. il trend dei video full page nell’header è ormai partito e quest’anno sarà ancora più utilizzato, idem lo sfondo video… anche se credo che a breve le cinemagrafiche prenderanno piede.

Cinemagrafiche

Se un’immagine vale 1000 parole, un video ne vale un milione… ma richiede dei tempi di caricamento e dell’attenzione che spesso non c’è. Ecco che arrivano in nostro aiuto le cinemagrifiche: in pratica delle Gif animate, ma con pochissimo movimento, perfette per dare un senso di groove, senza però competere per l’attenzione.

Vi riporto due cinemagrafiche prese da cinemagraphs.com

Cinemagrafica

Cinemagrafica

Tipografia Arrogante

Tipografia arrogante e Ghost button: I kraftwerk sempre avanti (c) studiokraftwerk.com

Grazie ai Google font non ci sono quasi più limiti ai font che potete utilizzare sul sito. Dopo un 2016 di assestamento prevedo l’esplosione dei font giganti. Mi piacciono i font grossi, e coi titoli su sfondo di immagini grosse vedo che questo diventerà abbastanza frequente vederlo. Poi ci stuferemo ma per ora cosi.

Altro trend che vedo crescre è l’uso di immagini e colori molto forti (arancioni, viola…), forse per contrastare l’abuso del flat design (vedi più sotto)

Micro Interazioni

Copyright (c) Laura Sprauer

Se create landing page in maniera “scientifca” e se la Conversion Rate Optimization non è una cosa che si mangia già conosci il potere delle micro-interazioni. Senza scendere nei dettagli della spicologia della persuasione, le Micro interzioni sono ottime anche per dare una sensazione di partecipare senza davvero essersi esposto a rischi.

I like su Facebook che diventano blu, il bottone “iscritto” su youtube che diventa rosso aiutano a rendere partecipe l’utente

Cosa sono le Microconversioni e perchè contano – approfondimento

Grid Design e i suoi fratelli

(c) arraythemes.com

Non amo molto il Grid Design, ma è inutile negare che è una soluzione decisamente comoda in molti casi. Il fatto che Pinterest, Facebook, Twitter, Netflix, e Google plus lo utilizziono e solo un piccolo particolare…

A dicembre 2016 abbiamo utilizzato il grid design (o meglio il CARD Layout) per il progetto ItalianMMA (un aggregatore di News sulle MMA). Siamo soddisfatti di come è andato giù tutto facilemente

Il Card Layout è un modo versatile per gestire tanti contenuti senza sporcare la pagina.

Centered/Split Content

Melanie Daveid col suo sito http://melaniedaveid.com/ ha lasciato molti a bocca aperta per l’intuizione. di dividere la pagina in due fornendo contenuti e spazi bianchi perfetti sia su mobile che su desktop.

Neo Flat

(c) http://www.thundertech.com

Lo chiamo Neo Flat perchè non so che nome possa avere: chiamarlo Material mi sembrava limitante. (update: cercando delle immagini ho scoperto che si chiama Flat 2.0 🙂

Il flat design come lo intendiamo noi ha ormai 4 anni (consideriamo il 2013 come data della diffusione di massa – anche se credo che i primi esperimenti – su carta – siano degli anni 60).

Complice le nuove possibilità grafiche il mondo ha adottato i cambiamenti velocemente, pure troppo. Il design flat è bello, è pulito, i bottoni in modalità ghost sono elegantissimi: ma presenta grossi limiti di usabilità se chi fa la grafica non ha pensato all’utilizzo degli elementi… e questo succede raramente.

Quanto spesso invece capita di vedere una pagina e non capire quali sono gli elementi cliccabili e quali no? Questo è un enorme problema di usabilità.

Nel 2014 Google è uscita col Material Design: le specifiche non sono così chiare a dire il vero, ma leggendole con attenzione si capisce che mettere leggere ombre, leggeri elementi 3D su una grafica flat potrebbe rendere tutto più usabile.

Approfondimenti sul Flat 2.0

 

Cosa sta bollendo in pentola (ma che non vedo partire nel 2017)

Adattabilità

Adattabilità. La frontiera dell’accessibilità (ovvero rendere i contenuti fruibili a chiunque, indipendentemente dal dispositivo e dalle caratteristiche personali) è uno dei temi caldi, tanto che Yoast ha un’esperto, italiano tra l’altro, della materia per l’importanza che avrà questo sul SEO.

L’accessibilità è un tema sul piatto da anni, e l’adattabilità raddoppia la complessità. Non solo contenuti facilmente accessibili, ma menu, pagine scorciatoie che si modificano in base all’utente. Come si fa? Coi famigerati cookies, capendo da dove si arriva, l’intenzione.

Nel mio piccolo guardo la possibilità di modificare le sidebar in base al contenuto, e sto cercando da tempo un plugin che offra questa possibilità. Sono confidente che arrivi a breve.

Gamification

La grande promessa di metà anni 10’s ancora non è esplosa. Le difficoltà sono molte (è un processo discretamente complicato dal punto tecnico e per nulla semplice dal punto di vista logico), ma vedo che piano piano si sta arrivando. La “puntificazione” è abbastanza frequente ormai e il trend delle micro-interazioni potrebbe aiutare.

Realtà Virtuale

Negli anni 90 ci avevamo creduto tutti, ma i computer non erano potenti ne invandenti come adesso… non se ne è fatto nulla. Adesso ci stanno investendo tutti i maggiori player, Facebook e Google in primis… qualcosa succederà, ma non terrei il respiro

Portfolio: ItalianMMA v5

ItalianMMA è il sito web collegato alla pagina facebook con più fan per quanto riguarda le MMA. Nel 2017 dopo due anni di quasi abbandono hanno deciso che pur dovendo continuare la tradizione non potevano investire altre energia.

La situazione:

ItalianMMA è nato come sito dedicato alle MMA Italiane e ai suoi atleti, coach ed ecosistema delle arti marziali miste. E’ il sito gemello di Grappling-italia.com che tratta invece di MMA americane (UFC) e altri sport di lotta ed è a tutti gli effetti il primo della classe.

Nel progetti partiti c’era il database di tutti gli atleti italiani da cui è nato anche il famoso Almanacco delle MMA.

La gestione di entrambi i siti è però risultata troppo costosa: disperdeva visite e focus. dal 2014 quindi hanno deciso di concentrare gli sforzi su Grappling-italia.com e i progetti correlati

Nel 2016 la decisione di fare qualcosa a riguardo… ma cosa?

La soluzione:

Esclusa la possibilità di investire denaro ed energie, si è deciso di fare un aggregatore di news.

Al momento si è preso il tema grafico più leggero e pulito possibile (un child theme di Genesis) per poter essere live prima di Gennaio 2017.

Passi successivi:

In attesa dei primi dati di traffico si procede per ottimizzare il flusso di news, trovare nuovi canali da distribuire, migliorare la resa grafica e quando il sito raggiunge una massa critica utile, iniziare a monetizzare.

Il risultato:

il sito:

http://www.italianMMA.it

Servizi di creazione di portale di news a Milano

Commenti del cliente:

“Come al solito TantraMarketing non delude. Se hai un problema, anche se non hai capito nemmeno tu quale esattamente, riescono con qualche domanda a farti una proposta che risolve esattamente il tuo problema. Come al solito rapporto qualità / prezzo insuperabile”.

Portfolio: PanamaMountainHouse.com

Il Lavoro in questione è un completo rifacimento in tempi e costi super stretti di un sito di Hotel in centro america. Il sito precedente, in Html aveva pochissimo traffico.

La situazione:

Il sito precendete fatto in Html e senza nessun tipo di ottimizzazione non portava nessun tipo di traffico (nell’ordine delle unità al mese). La connessione era limitata e quindi non si potevano scambiare grossi contenuti (Video, foto in alta risoluzione)

La soluzione:

E’ stata scelta la soluzione del sito low cost (vedi come funziona) + l’acquisto di un pacchetto di scrittura di contenuti.

Il sito ha avuto un rifacimento totale, adesso è responsive e molto mobile friendly. E’ stato aggiunto un menu ad hamburger proprio perchè la maggior parte delle persone cerca da mobile e il cliente vuole avere un sito che rimanga “fresco” per vari anni.  Abbiamo messo delle Call to action chiare, indicazioni sulle tre cose che i clienti chiedono più spesso e inserito varie recensioni per aumentare la riprova sociale.

Passi successivi:

A questo si aggiunge una formazione sulla creazione gestione dei contenuti, l’ottimizzazione del sito in ottica SEO.

Il risultato:

il sito:

Print screen sito web Hotel SEO

Commenti del cliente:

Portfolio: FightGala.it

In questo articolo vi parlo di come una promotion di eventi di arti marziali miste, la Power Nation FIghting Championship del Maestro Puggioni ha deciso di appoggiarsi a noi per creare il portale, avere una formazione diretta sul poter operare nella creazione di contenuti e continuare la formazione continua online,

La situazione

Avere un sito moderno per funzioni e grafica, facilmente aggiornabile, che non costi molto da creare e che permetta di aggiungere contenuti senza dover essere dipendenti da consulenti esterni.

La soluzione:

Dopo la prima consulenza La formula che Power Nation FC ha sceto per FightGala.it è stata:

  • sito creato con la formula Low cost (leggi come funziona)
  • + Consulenza & Formazione diretta (chiedi una consulenza)
  • + Formazione online (guarda i nostri prodotti specifici)

Il risultato:

Il sito:

Print Screen sito low cost pordenone

 

i numeri:

 

Cosa dice il Cliente:

 

Perché Facebook mostra alcuni post scritti in GROSSO? (Aggiornamento 2017)

Credo che ve ne siate accorti anche voi… è da qualche giorno che Facebook mostra, per alcune tipologie di post, non il solito font piccolo e insignificante ma uno decisamente più grosso e arrogante, che balza decisamente all’occhio.

All’inizio ho pensato in qualche errore nei CSS, perchè era apparso solo su alcuni dei miei amici. Poi la cosa si è fatta sistematica.  Ho fatto un po di test ed ecco cosa ho scoperto circa i post di facebook che appaiono più grossi.

Lista Update

Update Dicembre 2016:

  • da metà Dicembre è iniziato il rollout degli sfondi colorati per i post – prima per alcune zone US e solo per Android… a breve su tutti i dispositivi.

Di cosa parliamo in questo articolo

In questo articolo che mi prometto di aggiornare ti dirò:

  1. Cosa è cambiato alla data attuale (9 nov 2016) + cambiamenti sugli sfondi colorati (20 Dic 2016)
  2. Qual’è l’intenzione
  3. Possibili strategie se le speculazioni del punto 2 sono vere.

Leggi tutto “Perché Facebook mostra alcuni post scritti in GROSSO? (Aggiornamento 2017)”

SEO Local per Palestre: nella terra dei ciechi anche chi ha un occhio è re.

Breve articolo autocelabrativo per un buon risultato su un lavoro sul SEO di una palestra. Anche in piccole dosi come in questo caso specifico il Local SEO, se è fatto bene, porta risultati assolutamente interessanti.

Ti lascio a un print screen di una mail da Google di un paio di giorni fa. Sotto qualche commento.

schermata google plus su web-agency-seo-local-milano

In questo caso oltre ad avere avuto più di 10.000 visualizzazioni della propria pagina business, ci sono state:

  • 320 richieste di strada
  • 53 persone che hanno chiamato per informazioni

E’ chiaro che non tutti i 320 arrivati si sono convertiti in clienti, così come è chiaro che Settembre è un mese speciale, come è speciale però Ottobre, Gennaio, Marzo, Maggio (se la palestra funziona, ci sono mesi più tranquilli, ma funziona sempre.)

La mia domanda è quindi: “Come sarebbe avere 320 nuovi iscritti alla tua palestra in un mese?” Leggi tutto “SEO Local per Palestre: nella terra dei ciechi anche chi ha un occhio è re.”

Portfolio: TuteReal Estate

Business case di Piccolo Business case di un’agenzia di real estate in centro america. Ecco la situazione come l’abbiamo trovata e le soluzioni adottate

La situazione

Pur esistendo da anni, non era mai stato il giusto peso al sito internet: un po’ era dovuto ai costi di connessione (parliamo della campagna di nazioni in via di sviluppo) sia per la bassa penetrazione dei computer e di internet. Con l’arrivo dei Gringo (americani e in generale i turisti) le cose sono cambiate e anche i business locali si stanno aggiornando. Il sito precedente fatto in HTML e hostato su una piattaforma free portava zero traffico, mentre invece concorrenti della città più agguerriti stavano guadagnando posizioni importanti nelle SERP.

La soluzione:

Proporre una soluzione completa CMS + integrazione CRM + Content + SEO come avrei proposto in Italia non avrebbe senso: non solo per questioni di budget, ma anche per la gestione sucessiva. Il committente non aveva persone skillate per il compito e quindi doveva fare lui: più facile era la soluzione meglio era.

Abbiamo deciso quindi di andare sulle verticalità dell’offerta (vendita terreni, vendita case, affitto) tramite categorie, aggiungere il Pixel di facebook, Ingegnerizzare il funnel (creazione di mailing list, lead capture e conversione)

Oltre a questo abbiamo deciso di scegliere colori più affini ai gusti dei potenziali clienti (verde, marrone, bianco) e modificare la grafica dei loghi per renderli più moderni.

A questo abbiamo aggiunto della formazione su come scrivere contenuti in ottica SEO

  • sito creato con la formula Low cost (leggi come funziona)
  • + Consulenza & Formazione diretta (chiedi una consulenza)
  • + Formazione online (guarda i nostri prodotti specifici)

Il risultato:

Il sito:

TuteReal Estate Homepage (powered by WP)

 

i numeri:

Il sito ha iniziato a funzionare, il committente è contento di come i primi clienti si iscrivono alla lista e iniziano a interagiscono

 

Cosa dice il Cliente:

“Manolo did a first class job on my website. The work was completed on time and exactly what I wanted. His ideas and input on improving and raising my website profile were invaluable”

Leggi tutte le recensioni