SEO Local, Cosa è e a chi serve.

Che cos’è la SEO local?

La SEO local è quella parte della SEO che aiuta le aziende a promuovere i propri prodotti e servizi ai clienti locali. Per raccogliere informazioni per la ricerca locale, i motori di ricerca si basano su segnali come contenuti locali, pagine del profilo social, link e Google My Business per fornire all’utente i risultati locali più pertinenti.

È simile alla classica SEO in quanto si tratta di un processo che influisce sulla visibilità di un sito o di una pagina Web nei risultati organici di un motore di ricerca. La SEO locale, tuttavia, differisce dal fatto che è focalizzata sull’ottimizzazione della presenza online di un’azienda in modo che le sue pagine web vengano visualizzate quando gli utenti inseriscono ricerche locali per i suoi prodotti o servizi.

La maggior parte di queste ricerche si svolgono su Google, ma per una migliore ottimizzazione nella propria area locale è necessario utilizzare anche siti come LinkedIn, elenchi di aziende locali, canali di social media e altri

A chi serve la SEO Local

Fare SEO local è fondamentale per la nostra attività se vogliamo farla conoscere a livello locale.

La SEO local è indicata per qualsiasi azienda che desideri utilizzare il proprio sito Web per attirare persone verso uno o più luoghi fisici o che limitano i propri servizi a una particolare area geografica.

È indicata ad esempio per imprese locali come:

  • Palestre
  • Centri benessere
  • Parrucchieri
  • Negozi di abbigliamento
  • Dentisti
  • Chiropratici,
  • Professionisti
  • Ecc

Ma non tutte le aziende sono imprese locali. Le attività che non sono basate su una posizione fisica non hanno bisogno di fare SEO locale. Aziende come:

  •       E-commerce
  •       Agenzie e consulenti che si spostano per i clienti
  •       Freelance e editori di contenuti (ad esempio per i blog)
  •       Informatici e sviluppatori di software

Vale la pena notare anche che alcune persone operano a livello locale ma non vogliono che le loro informazioni siano pubbliche, come venditori privati ​​o collezionisti. Anche loro non hanno bisogno della SEO locale.

Consigli per una corretta SEO Local

Ottimizzare il proprio sito

  1.     Sappiamo che la maggior parte delle ricerche avviene tramite mobile. Per essere sicuri di comparire tra i primi risultati è fondamentale che il nostro sito web sia responsive e ottimizzato per la ricerca vocale.
  2.     È necessario avere nel sito anche una pagina con la mappa e la posizione della nostra attività
  3.     Dobbiamo anche migliorare la struttura dei collegamenti interni e esterni tra le pagine e ottimizzare URL, tag titolo, intestazioni, meta descrizione
  4.     Infine, nella sezione del blog, dobbiamo creare contenuti di qualità incentrati sulla nostra attività locale.

Creare un profilo efficace per Google My Business

  1.     Su Google My Business come prima cosa va inserita una descrizione precisa dell’attività. Quando si scrive la descrizione è importante che abbia all’interno link al sito (alle pagine più rilevanti) e le keyword che abbiamo scelto.
  2.     È importante inoltre caricare immagini ad alta definizione e coerenti con la nostra attività.
  3.     Google chiederà di inserire la categoria di appartenenza dell’attività. Dobbiamo assicurarci di scegliere quella corretta tra le proposte date da Google.
  4.     Ultimo ma non meno importante, esattamente come per una pagina Facebook vanno inseriti un numero di telefono in uso, l’indirizzo dell’attività, un’immagine del profilo e gli orari di apertura e chiusura.

Essere attenti ai dettagli e coerenti nella comunicazione

Per concludere, è consigliato creare delle pagine social che siano coerenti con l’immagine aziendale. Se abbiamo delle pagine preesistenti possiamo continuare a utilizzarle, ma attenzione: dobbiamo stare attenti ai minimi dettagli e assicurarci che tutte le nostre informazioni come nome, indirizzo, eventuali orari di apertura e numero di telefono siano corretti, ma soprattutto uguali su tutti i canali online che decidiamo di sfruttare (Sito web, Google my Business, Facebook, Instagram, LinkedIn etc.).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *